arredare casa per singleCome arredare casa per single? I cambiamenti economici e sociali dei nostri tempi hanno determinato profonde differenze nello stile di vita rispetto al passato e questo si è inevitabilmente ripercosso anche sulla casa e sul nostro modi di abitarla.

In passato, ad esempio, si cresceva nella casa dei genitori e la si lasciava poi nel momento in cui ci si creava la propria famiglia, in una nuova casa adatta ad accoglierla. Poche erano le persone che si adattavano a soluzioni diverse, pochi erano quelli che vivevano da soli se non per esigenze di studio e lavoro o per periodi relativamente ridotti.

Ora le consuetudini sono molto diverse, l’indipendenza dalla famiglia di origine è una conquista faticosa, spesso tardiva e non coincide necessariamente con il matrimonio. Proprio per questo, sempre più aumenta la richiesta di case di piccole dimensioni, adatte ad accogliere una persona sola e da arredare quindi in base alle necessità e alle abitudini di un single e non di una famiglia.

Arredare casa per single: ecco qualche consiglio

Per arredare casa per single bisogna innanzitutto fotografare qual è lo stile di vita di chi la vivrà. I single che vivono da soli sono in genere persone giovani e dinamiche, con un lavoro e una vita sociale attiva e un piccolo appartamento. Questo appartamento dovrà quindi rispecchiare il loro modo di vivere e agevolarlo il più possibile.

A prescindere dallo stile, che dipenderà dai gusti del padrone di casa, ci sono dei piccoli accorgimenti che sarà opportuno adottare.

Innanzitutto si dovranno scegliere pochi arredi funzionali: la casa in questo modo non sarà ingombra, sarà più spaziosa, più facile da pulire e sarà anche più semplice traslocare nel momento in cui la situazione dovesse cambiare.

La cucina potrà stare insieme al salotto: questo consentirà sia di risparmiare lo spazio, sia di premiare la socialità: durante le cene tra amici il padrone di casa non dovrà spostarsi per cucinare e l’atmosfera sarà più informale.

Nel salotto si dovrà pensare ad uno spazio relax: un divano per accogliere gli ospiti e dei pouf o dei cuscini a fungere da ulteriori sedute: in questo modo non mancheranno i posti a sedere, ma nello stesso tempo i vari elementi si potranno spostare facilmente a seconda delle necessità.

In camera da letto si potrà approntare un angolo studio: riparato, tranquillo e separato dal resto della casa.

La scelta dello stile farà il resto e determinerà l’aspetto finale dell’ambiente: mobili colorati e moderni per una persona vivace e solare, mobili shabby o un po’ retrò per la ragazza romantica e sognatrice, stile minimale per l’aspirante manager tutto hi-tech e modernità.

Basteranno due stanze e un bagno per il proprio personale piccolo angolo di paradiso.

Fonte: http://www.foto-canvas.com/blog/arredamento-casa-come-arredare-una-casa-per-single