diventare architettoLa professione dell’architetto è di certo molto interessante, e desiderata da tanti giovani che vogliono avvicinarsi al mondo del lavoro. Si tratta di un mestiere di grande responsabilità, e raggiungere l’obiettivo richiede certamente tanto sacrificio ed anni di studio. Se questa volontà non ti manca, puoi seguire l’iter descritto in questa guida per diventare architetto.

Se hai terminato da poco il liceo o comunque vuoi intraprendere la professione di architetto, di certo la strada davanti a te non sarà semplicissima.

Ti attende un percorso universitario lungo e complicato.

– Ricerca innanzitutto la facoltà di architettura all’interno dell’Università che hai scelto.

– Procedi con l’iscrizione alla stessa, munito di tutta la documentazione necessaria, che ti sarà elencata direttamente in segreteria.

Inizia il tuo percorso di studi.
Dovrai frequentare innanzitutto il primo ciclo. Durante questa fase avrai una preparazione di base. Affronta le 1700 ore previste. Almeno il 30% di questo tempo lo dedicherai ai laboratori. Alla fine di questo primo ciclo, dovrai dimostrare di conoscere bene l’inglese, quindi non trascurarlo. Segui con attenzione le lezioni e rispetta le date degli appelli.

Superato il primo ciclo ti troverai difronte al secondo.
In questo acquisirai una preparazione tecnica, scientifica e professionale In tutto dovrai effettuare 1800 ore, di cui almeno la metà in laboratori.
Al termine di questo ciclo dovrai affrontare la verifica di profitto.
Preparati adeguatamente, sapendo che dovrai dimostrare di saper giungere a sintesi progettuali esecutive.

Il terzo ciclo che affronterai sarà l’ultimo, ed anche il più breve. Non abbassare comunque la tua attenzione, ed affronta le 300 ore previste (di cui 180 su laboratorio) in modo coscienzioso e serio.
Alla fine di questo ciclo importantissimo, preparati a sostenere il laboratorio di sintesi finale pre-laurea. Superando l’esame verrai ammesso a sostenere il successivo esame per la laurea.

Il giorno prefissato presentati dinnanzi alla commissione e discuti la tua tesi. Mantieni il più possibile la calma. Questo ti servirà certamente a fare una buona impressione ai componenti della stessa.

Una volta che ti sarai laureato, per poter esercitare la professione di architetto, dovrai essere sottoposto ad un esame di stato (preparati adeguatamente), e dovrai iscriverti infine all’Albo degli Architetti.

Sarai, in questo modo, diventato un architetto a tutti gli effetti.

Lo staff in arcDomus augura un futuro radioso a tutti i ragazzi che hanno intenzione di intraprendere la carriera di architetto.

Fonte: Lavoro e Finanza